News e curiosità

cardo-mariano-fiore

CARDO MARIANO… la sentinella epatica

I costituenti più importanti appartengono alla categoria dei flavonoidi e formano un fitocomplesso denominato universalmente silimarina. Questo fitocomplesso è formato da tre molecole: silibina, silicristina e silidianina dotati di una attività antiossidante e protettiva, rivolta soprattutto agli epatociti. Sono dunque flavonoidi che esercitano la loro capacità antiossidante in modo mirato verso il tessuto epatico, particolarmente soggetto a fenomeni ossidativi, perché barriera/filtro col mondo esterno (relativamente a quanto ingeriamo). I flavonoidi del cardo mariano vantano un’ulteriore, importante azione, quella di stimolazione sulla rigenerazione degli epatociti; fondamentalmente, hanno un’azione anabolizzante sulla funzionalità metabolica di queste cellule e ne favoriscono la rigenerazione. CONTINUA A LEGGERE

cannella

CANNELLA… aroma, spezia o integratore!!!!

La cannella è composta per il 10% da acqua, da proteine, ceneri, zuccheri, fibre e grassi in minima quantità; discreta la quantità di minerali contenuta tra cui il calcio, il manganese, il magnesio, il ferro, il potassio, il fosforo, il sodio, il selenio e lo zinco. Tra le vitamine troviamo: la vitamina A, alcune vitamine del gruppo B, e nello specifico le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, l’acido ascorbico o vitamina C, vitamina E e K. Questi invece alcuni degli aminoacidi presenti: acido aspartico, alanina, arginina, acido glutammico, leucina, lisina, valina, treonina, glicina e triptofano. CONTINUA A LEGGERE

frutta secca

FRUTTA SECCA… e la vita si allunga

Dal più grande studio nel suo genere (condotto per ben 30 anni!), emerge che le persone che consumano almeno una manciata di noci al giorno, hanno una mortalità inferiore del 20% rispetto a quelle che non ne assumono affatto. E’ quanto suggeriscono gli scienziati del Dana-Farber Cancer Institutedi Brigham e Women Hospital e della Harvard School of Public Health. CONTINUA A LEGGERE

thumb-1

PROBIOTICI E SALUTE…

Spesso alcune tematiche ritornano sotto i nostri riflettori perché continuano a destare interesse e la comunità scientifica non è sempre unanime nella condivisione di alcuni concetti.
Il tema dei probiotici è proprio uno di questi argomenti. Di seguito riportiamo qualche recente pubblicazione: CONTINUA A LEGGERE

thumb-3

GLUCURONOLATTONE… tra miti e realtà

ll glucuronolattone (detto anche acido lattone glucuronico) non è un principio attivo ad azione termogena, ne’ uno stimolante attivo ma un carboidrato ovvero un tipo di zucchero presente naturalmente nell’uomo, prodotto nel fegato partendo dal metabolismo del glucosio. È un’importante componente strutturale di pressoché tutti i tessuti connettivi. Il glucuronolattone si ritrova anche in molte resine vegetali. CONTINUA A LEGGERE