SWITCH OFF (conf. 120 cpr.)

67,00 €

SWOFF
Codice prodotto: NETSWOFF.

Descrizione prodotto

L’obiettivo dei laboratori Net Integratori è stato quello di creare un booster neuro metabolico che amplificasse l’effetto totale dei singoli principi attivi. Da questa idea è nato Switch Off, un integratore adatto per contrastare la fame nervosa e il controllo della glicemia.

> Fame biologica e controllo della glicemia: ecco l’integratore contro la fame nervosa

Il controllo della glicemia è importante non solo per evitare eccessive secrezioni di insulina (ormone liposintetico) ma anche per impedire cadute in ipoglicemia che rendono impossibile il controllo della fame e scatenano un bisogno impellente di zuccheri.  I principi attivi dell’integratore fame nervosa Switch Off che contribuiscono al controllo della glicemia sono:

  • Acido R alfa Lipoico > Al di la delle molte peculiarità legate a questa molecola è importante definire che la forma R è quella biologicamente attiva in quanto ha un enantiometro della sua composizione in grado di interagire con i recettori biologici. Oltre a svolgere importantissime funzioni antiossidanti (molecola solubile sia in acqua che in grassi) è un potentissimo modulatore dei livelli glicemici e del metabolismo dei glucidi. Da non sottovalutare anche la sua azione protettrice nei confronti dei componenti del sistema nervoso.
  • Cromo Picolinato > Il cromo è da sempre conosciuto come cofattore nel potenziamento della funzione insulinica. Agisce quindi nei confronti della sensibilità e sbalzi glucemico-insulinici.  Si evidenzia come la carenza del Cromo induca squilibri nel metabolismo del glucosio con maggiore facilità all’insorgere dello stimolo della fame. La sua forma picolinata si è rivelata una delle sue forme più biologicamente attive e rappresenta una forma a bassissimo livello di tossicità. La sua azione migliora la glicemia a digiuno e le concentrazioni di insulina.
  • Cannella > Su questo tipo di integratore ci sono numerosi studi (ultimi su Journal of American College of Nutrition) dove si è evidenziato come la cannella possa aiutare a regolare la glicemia. In questo modo si attenuerebbero i picchi glicemici che portano ad attivazione insulinica e/o a cadute glicemiche che portano all’insorgere della fame. Questo peculiarità è stata evidenziata da altri studi che mostrano come anche su soggetti con diabete di tipo 2 (non insulino dipendente) si registrano miglioramenti della stabilità dei valori di zuccheri nel sangue. La Cannella svolge anche una azione antiossidante, migliora la digestione e più genericamente regolarizza  il fisiologico metabolismo dei carboidrati.

> Integratori per fame nervosa e controllo centrale del senso di appetito

Il meccanismo che regola la fame risiede nella zona laterale dell’ipotalamo mentre nella mediale c’è il centro di sazietà. I due centri agiscono in sinergia per gestire il fabbisogno di cibo e regolarne l’assunzione. Questi centri risentono pesantemente dell’umore, emozioni e stress; questi infatti vanno ad alterare i principali segnali ed ormoni che contribuiscono al funzionamento di queste zone ipotalamiche.
In linea generale nel corpo i segnali principali legati al senso di fame e di sazietà sono Leptina, Grelina, il CCK,  Neuropeptide Y (NPY) e, Adiponectina. Accanto a questo l’azione della Serotonina e della Dopamina risultano efficaci per determinare gratificazione e tranquillità.
Le principali molecole di Switch Off che agiscono sul rilassamento e sul controllo della fame nervosa sono:

> 5-HTP (5-idrossitriptofano)

E’ il precursore del neurotrasmettitore serotonina , ormone del sistema nervoso centrale attivo nella regolazione dell’umore . La sua presenza determina tranquillità ed alleggerisce da eccessive tensioni che solitamente portano ad agire sul suo contraltare legato al sistema nervoso simpatico con perdita del controllo soprattutto sulle pulsioni come la fame. Una mancanza di serotonina può causare stati di ansietà e aggressività e gioca un ruolo importante nel controllo della fame. Il 5-HTP ha dimostrato di potere diminuire gli episodi di fame nervosa positivizzando l’umore e diminuendo gli episodi di “pseudo bulimia notturna”.

> Fenilalanina e Tirosina

Due aminoacidi legati fra loro con interessanti funzioni, simili e sinergiche. Sono degli aminoacidi dopaminergici in quanto regolano la secrezione di questo importante ormone del piacere e del relax. Il cervello le usa per comunicazione con le cellule nervose coinvolte nella regolazione dell’appetito. Aumentano anche la produzione di norepinefrina e colecistochina, anche queste molecole coinvolte nella riduzione  del senso di appetito.
La tirosina svolge un’azione positiva anche a livello della Tiroide svolgendo anche un ruolo di molecola “adattogena” favorendo la risposta dell’organismo alla fatica, allo stress, alla stanchezza e soprattutto alle variazioni di umore.

> Rodhiola

Questa pianta è ricchissima di varietà di polifenoli, feniletanoli , flavonoidi , monoterpeni. Anche la Rodhiola appartiene alla categoria degli adattogeni stimolando positivamente la risposta allo stress ,alle situazioni ansiogene, alla fame nervosa. Le evidenze sembrano a favore anche di un miglioramento generale del metabolismo e una positivizzazione della lipolisi stimolando l’attività di alcune lipasi, (enzimi deputati alla mobilizzazione dei grassi).
La RODIOLA normalizza la funzione dei centri ipotalamici e, più in generale,  tutto l’asse ipotalamo-ipofisi-surrene. Questo comporta una potente azione regolatrice sulle molecole segnale che inducono e regolano il senso di fame.

> Tè Bianco

Questa tipologia di molecola, pur essendo sempre legata alla Camelia Sinensis, subisce una serie di lavorazioni differenti e, soprattutto, deriva da una accurata selezione delle piccole foglioline della parte superiore e le gemme di colore bianco. Queste parti vengono raccolte soltanto in primavera, nelle prime ore dell’alba, quando le gemme non si sono ancora aperte.
Risulta ricchissima di metilxantine antiossidanti e polifenoli . La combinazione di questi principi attivi svolge da una parte un’azione diretta sul metabolismo lipidico (contribuendo alla lipolisi); dall’altra parte c’è una azione a favore del controllo della fame agendo anche sui neurotrasmettitori soprattutto quelli secreti a livello gastrico.

 

Valori Nutrizionali Per 100 g* Per Dose** VNR*** %
Modo d’uso: Si consiglia l’assunzione di 4 compresse al giorno (2 subito dopo pranzo e 2 dopo cena)
Tè Bianco E.S. 20 g 800 mg
Acido Alfa lipoico 15 g 600 mg
Di cui R-ALA 7.5g 300 mg
Cannella E.S. 15 g 600 mg
Rhodiola E.S. 15 g 600 mg
Di cui Salidroside 450 mg 18 mg
Griffonia E.S. 7.5 g 300 mg
Di cui 5-HTP 7.4 g 297 mg
Fenilalanina 7.5 g 300 mg
Tirosina 7.5 g 300 mg
Cromo picolinato 8.2 mg 328 ug
Di cui Cromo 1.0 mg 40 ug 1

INGREDIENTI:

Tè bianco E.S. (Camelia sinensis, foglie), Acido alfa lipoico (50% R-ALA), Cannella E.S. (Cinnamomum Zeylanicum, corteccia), Rhodiola E.S. 3% Salidroside (Rhodiola rosea, radice), Griffonia E.S. 99% 5-HTP (Griffonia simplicifolia, seme), Fenilalanina, Tirosina, Polivinilpirrolidone, Silicio biossido, Magnesio stearato, Cromo picolinato.