MELOGRANO 3D … Depurante, Disintossicante, Drenante

Melograno 3d

Apporta solamente 52-60 Kcal per 100 grammi di parte edibile. L’80% e’ acqua mentre il restante 20% viene ripartito tra zuccheri (13%), fibre (3-4%), proteine (1%) e grassi (0,5-1%).
Il melograno è fonte di potassio (250 mg/100g di prodotto) e fosforo (22 mg/100 g di frutto), ma si osserva anche una buona quantità di sodio, magnesio e ferro, mentre lo zinco, il manganese ed il rame sono presenti sono in tracce.
Il melograno è abbastanza ricco di vitamina C (20 mg/100 g di prodotto).

PROPRIETA’
Gli vengono attribuite funzioni anticancerogene sviluppate
dall’acido ellagico, in grado di rallentare il processo di distruzione di P53 (o proteina tumorale 53), un potente antioncogeno che riveste la funzione di soppressore antitumorale. In parole semplici, il P53 è in grado di rallentare o sopprimere le cellule tumorali nascenti (in particolare seno, polmoni e prostata), e l’acido ellagico estratto dal melograno ne rallenta la distruzione, proteggendo l’organismo. Inoltre, sia i polifenoli che gli antiossidanti, presenti nel succo, contrastano l’azione pericolosa dei raggi ultra violetti e quindi utilissimo alla pelle.

Benefici cardiovascolari
Il succo di melograno, bevuto regolarmente, agisce come una sorta di anticoagulante naturale. Infatti la sua assunzione aiuta ad aumentare il flusso del sangue verso cuore e ad abbassare la pressione sanguigna. Non solo, contribuisce anche a diminuire il rischio di malattie cardiovascolari come l’aterosclerosi perchè proteggere il cuore dalla formazione di placche aterosclerotiche e riduce l’ispessimento delle arterie, quindi è ottimo anche per prevenire l’ostruzione dei vasi sanguigni e diminuire così il rischio di infarti ed ictus. Il succo di melograno aiuta anche a ridurre il livello delle LDL nel sangue e ad aumentare quello delle HDL (colesterolo “buono”).

Artrite
Il succo di melograno può migliorare lo stato ossidativo di chi soffre di artrite reumatoide, inoltre le sostanze antiossidanti contenute, rappresentano un valido aiuto per contrastare l’osteoartrite, in quanto sono in grado di inibire la degenerazione della cartilagine articolare.

Disturbi della menopausa
Nelle donne, il succo di melograno grazie al suo contenuto di sostanze estrogeniche, può aiutare a contrastare alcuni disturbi tipici della menopausa come la ritenzione idrica, la depressione, l’osteoporosi, la fragilità ossea e la perdita di elasticità cutanea (ricerca giapponese il cui studio e stato pubblicato sul Journal of Ethnopharmacology).

Proprietà afrodisiache e disfunzioni erettili
Anche per gli uomini il succo di melograno si è dimostrato un utile alleato. Uno studio condotto dai ricercatori della Queen Margaret University di Edimburgo, su 58 volontari, ha dimostrato i benefici del succo di melagrana, sulla mancanza di desiderio sessuale e sulla disfunzione erettile. Dopo 15 giorni di assunzione regolare, in tutti i pazienti si è registrato un aumento dei livelli di testosterone quasi del 30%, senza alcun aumento della pressione sanguigna.

Proprietà antiossidanti
L’olio ricavato dai semi di melograno ed il succo rivestono ottime proprietà antiossidanti per la presenza di numerosissimi polifenoli e vitamina C.

Il melograno ed il suo succo svolgono anche funzioni gastroprotettive in quanto sono in grado di rafforzare la barriera della mucosa gastrica, favorire le funzionalità intestinali e grazie all’azione astringente sono utili anche in caso di diarrea.
Un’altra proprietà attribuita al melograno riguarda l’azione antibatterica. In particolare l’estratto di questo frutto si è dimostrato efficace contro l’ Escherichia coli (E. coli) e contro lo Streptococcus mutans (S. Mutans) uno dei principali responsabili della carie dentale.
Inoltre la sua ricchezza di potassio, minerale con effetto diuretico, gli conferisce un effetto drenante e quindi detossinante per l’organismo.

MES – NIcola Camera